Terza Edizione italiana del Messale Romano

In nuovo Messale della Conferenza Episcopale Italiana diventerà obbligatorio dalla prossima Domenica di Pasqua (4 aprile 2021), dopo l’approvazione di Papa Francesco del 16 maggio 2019. Le variazioni apportate sono frutto di un lavoro durato oltre 17 anni iad opera dei Vescovi e degli esperti consultati, finalizzato al miglioramento del testo sotto il profilo teologico, pastorale e stilistico: il Messale deve entrare nel mistero pasquale, così da attuarlo nella celebrazione e tradurlo nella vita.

La novità più significative introdotte riguardano il Padre Nostro con l'introduzione dell'espressione «non abbandonarci alla tentazione» al posto della tradizionale frase «e non ci indurre in tentazione». 

Altra modifica apportata riguarda il testo dell’inno di Gloria dove «pace in terra agli uomini di buona volontà» è sostituito con «pace in terra agli uomini, amati dal Signore».

Ulteriori variazioni sono relative ai testi liturgici pronunciati dal sacerdote, in particolare nelle Preghiere eucaristiche e nella consacrazione del pane e del vino: nessuna modifica,invece, è stata apportata alle melodie del celebrante e dell’assemblea che facevano già parte della precedente pubblicazione del Messale Romano.

Link | In piena continuità con il Concilio Vaticano II

 Stampa  Email

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta